top of page

CGM Academy Louisian Group

Public·83 members
Joseph Howard
Joseph Howard

Il Soldato Di Ventura Online Free [EXCLUSIVE]



See where to watch and find great movies and TV shows with Ria De Simone. Every movie and TV show Ria De Simone has acted in, directed, produced, or written and where to stream it online for free, with a subscription or for rent or purchase. You can sort these by genre, what is popular, when it was released, in alphabetical order, or by their IMDB rating in order to find the top recommendations for you.




Il soldato di ventura online free



ANNO ViliTiremm Innanz iÈ, l'augurio' che un vecchio e fedelecompagno, salutando l' albeggiare dell'ottavo anno di vita e di battaglia dellaCronaca Sovversiva, ci grida di lonta.nodove compie con fede ed energia immutate l'opera sua di demolitore e di rinnovatore ; ed è il saluto a cui risponde conimpeti .e fede e propositi uguali la coscienza salda e sicura che sfida le piùtorbide insidie, gli agguati più perfidi, leconsorterie più losche, e sotto la procellanon si piega nè s'accascia nè si frange :tiremm innanz !Se non fosse arra ed incitamento alleascensioni ed alle battaglie del domaniconterebbero meno che nulla il camminoe le battaglie di ieri.Che non furono uè brevi nè faciii !A battesimo noi non lo dimentichiamo più che la simpatia ci tenne la dif-rfideuza dei più, dei molti che si lasciano andare alla deriva delle consuetudinipigri e non amano che . contro i sinedriicostituiti si levino le libere vociMelle scismatiche eresie rinnovatrici ; e quandoda questo povero foglio indocile a tutte .le religioni, a tutte le chiese, a tutti i feticci scrosciarono le prime ribellioni iconoclaste , la prima guerra , senza pietànè quartiere ai farisei ed ai pubblicani che nel nostro campo avevano in nome della redenzione attendato le mireoblique ed i calcoli sordi, ci cresimarononelle denuncie perfide Caini e Giuda.- Noi avevamo per nostra ventura tantovissuto che dei nostri propositi e dell'opera nostra non potevamo aver più alcun dubbio nè alcun sospetto i buoniche alla verità rimangono fedeli è le simpatie solidali accordano con larghezzafraterna a chi paga di persona. E daquella concordia di fede e di anime, dirivolte e di entusiasmi era venuta clamorosa ammonitrice la prima vittoria. Pubblicani e farisei videro con occhio smarrito dallo stupore e dal terrore la fine dellungo, incontrastato, fraudolento dominio noi, nella confidenza di ciascuno insè, rinata come il provvido auspicio dimaggiori e più feconde vittorie, abbiamocólto il primo frutto, il solo conforto dell'apostolato impervio a cui soli e malveduti ci eravamo in prima accinti.Tiremm innanz ! abbiamo gridato infaccia ai famuli dell'ordine calati da Washingtou a sopprimere il foglio nostroindocile or sono sei anni.Tiremm innanz ! abbiamo gridato aicompagni, agli amici, ai lavoratori dubitanti, quattro anni or sono sulla sogliadella galera quando preti, birri e piraticonserti ci consegnavano ai manigoldidel New Jersey.Tiremm innanz! gridiamo oggi intaccia agi' ignobili pidocchiosi esponentidella nuova pirateria ripullulata sull'antica, più vorace e più feroce, grati che neisuoi pronunciamenti improvvidi ci abbiarotto il sonno delle prime vittòrie su, cui cieravamo malcauti adagiati e ci abbia cosìrichiamato colle sue garrule provocazionialla realtà.Tiremm innanz! La situazione non èmutata, si è chiarita soltanto; ed è mutato soltanto il nemico. Ieri era il pirataclassico assiso da anni sul suo trono, ilpirata all'ingrossò colla sua stupida clientela e la molteplicità complicata delle suerelazioni profonde e delle audaci complicità interessate : oggi è il pidocchiumeavido che non specula più sul vagone,che- specula sulla tola, sulle tre fette salame, sul mezzo litro importato dalvicino, sugli inverecondi compromessidel talamo, sul rancido ciarpame dellabottega. Ieri era la tigre dal grande artiglio inesorabile, il bandito della macchia, il pirata dalla corsa temeraria e dell'arrembaggio coraggioso. Oggi è la barEntered as second-claas matter July 3rd, 1903 at theriera, la taverna, il lupanare miserabile,il ghetto avido, la chientela pettegola dell'osteria sospetta ladruncoli, pidocchiosi, tagliaborse sfrontati, buli e magnacciada trivio, che sono, è vero, un po' piùnumerosi, che sono è vero un po' piùpettegoli, che sono anche il prodotto diun ambiente ciondolone e poltrone, e potrebbero anche sopravvivere sugli imbecilli se alla taverna, al ghetto, al trivio nonvolessero imporre l'insegna della moralee dell'anarchia; ma che strappa dallelabbra amare il sogghigno del disprezzoe della compassione quando imbellettatodi cinabro rivoluzionario cotesta squallida e grottesca corte di miracoli, cotestalosca marmaglia di norcini e di mezzaniparte in guerra, corazzata di bava,'d'analfabelismo, d' impudenza, di vigliaccheria per mettere la museruola alla verità, le pastoie alla rivoluzione," il bollettone, la chierica od il grimaldello 'all' a--narchia!Tiremm innanz ! abbiamo visto lagrande pirateria rendersi a discrezione,abbiamo visto la sbirraglia gallonata rincantucciarsi mortificata ad un gesto d' energia ribelle, abbiamo spianato la via'dai grandi ostacoli, 1' abbiam liberata daigrandi ladri, sapremo sbarazzarla dal pidocchiume famelico, risanarla dal marciume infetto che l'ingombra, affogarnella fogna e uella' vergogna lo strupoignobile degli sciacalli che si illude, millanta spavaldamente e si sforza conscien-ziosameute di far da boia e da tirapiedialla nostra propaganda ed al nostro gìornaie.E l' impegno che nell' albeggiare dell' ottavo anno di vita della Cronaca Sovversiva assumiamo solennemente in faccia ai compagni, secondati dal voto edall' incòraggiametto dei buoni così delnostro campo come di quello avverso.Tiremm innanz!La Cronaca Sovversiva.Sud America. Scroscia in questomomento sulla repubblica Argentina lostesso folle uragano reazionario che inCatalogna dopo i moti del Luglio scorso.A Barcellona l'insurrezione popolareaveva offerto ai famuli chiercuti dellasacrestia ed ai manigoldi gallonati dellacanna l'occasione dei rinnovati auto-da-fèche in difetto di roghi sulle pubblichepiazze ebbero il loro epilogo nei fossatidel Castillo Maldito.Nell'Argentina alla temeraria e ferocelevata di scudi della Compagnia di Gesù,in agguato sempre, aveva dato pretestoil felicissimo e benedetto attentato contro quella carogna fetida che era DonRamon L. Falcon il capo della polizia diBuenos-Ayres.Pigliatevela dunque colle violenzeincendiarie della folla selvaggia ! pigliatevela colla bestialità criminale dei degenerati che si annidano in mezzo a voi eche voi levate, incauti, all'apoteosi suglialtari della rivoluzione ! Lo imparate oggi soltanto che gli atti ribelli di violenzascatenano la reazione ritardando il progressivo sviluppo della propaganda educatrice? insinua della voce untuosa ed intabaccata uno zoccolante delle conquistecivili e della rivoluzione a modo.No, no, scagnozzo idiota ! Non avessero gli atti di rivolta altra virtù che discoprire nel parossismo delle rabbie livide le insidie del nemico in agguato, bisognerebbe benedirli ! Quanto alle conseguenze, soltanto gli infelici che nonvedono più in là della punta del nasoBARRE VERMONT. SABATO 8 GENNAIOpost - ofnce at Barre, Vermont under Act. of Congress ot Marchrd, 1879. S. Bottelm Publisher. 'possono misurarle dagli effetti immediati.Le valuteremo più tardi, se ti piacerà,padre zoccolante delle conquiste civili edella rivoluzione a modo.Per intanto le orde dei gauchos e deigraffiasanti che a Buenos-Ayres irrompono sulla scuola laica e la saccheggiano,sul suo venerando ispiratore e patrono ilvecchio dottore' Juan Creaghe, come inCatalogna sulla Escuela Moderna e suFrancisco Ferrer, come in Francia, meno apertamente ma non meno aspramente, -nell' insurrezione dell'Episcopato contro l'insegnamento laico una cosa insegnano: Che in Europa come in America,in repubblica come in monarchia, sottola maschera cinica e volterriana, la nostra borghesia è legata manf e piedi allacausa, àgli interessi, ai calcoli, alla' fortuna della Chiesa irreconciliabile colla civiltà e còl progresso ; che alla Chiesa, aisuoi famuli, ai suoi sicarii accorda ognipiù larga e più incoraggiante impunitànei saccheggi, nei tormenti, nell'assassinio.in ogni più bieco attentato contro gliaveri e le persone del comune nemico,scavalcati d'un tratto tutti i giuramenticostituzionali, tutte le guarantigie giuridiche quando la suprema salute del privilegiò e della classe lo comandi 'H e chenoi saremmo dal canto nostro la più infelice varietà di citrulli se a nostra volt?.,beandocrdelle promésse dei governanti edelle guarentigie lusingatici del regimeborghese, non sapessimo o non volessimoritorgliere ai ladri quello che i ladri cihanno rubato, se non sapessimo sopprimere i manutengoli che vegliano in nome di dio, del re, del suffragio universale, sulla refurtiva !Saremmo come te, zoccolante dell'ordine delle conquiste civili e delle rivoluzione a modo, la più infelice varietà dicitrulli che abbia mai mortificato dellasua poltroneria la faccia della terra.Danimarca. Ricordava taluno recentemente che i più grandi intelletti dicui s irradiano! campi gloriosi della scienza e dell'arte non si accesero nè si alimentarono nei templi della sapienza ufficiale e trovarono ben di rado l'ospitalitàdelle accademie.Da Cristoforo Colombo che nei saviimonaci di Salamanca non trovò che ostacoli e diffidenza fino a Darwin che, vivo,non ebbe più considerazione di un lebbroso, le accedemie . sono state arcignesempre agli audaci, e questi hanno lottato e vinto le loro migliori battaglie fuoridella scuola e dell'accademia, da Giacocorno Leopardi che non è riuscito mai asuperare un esame, fino a Cesare Cantù,a Pasteur, a Herbert Spencer, a Bovio, aFerdinando Martini, a Gabriele d'Annunzio, che non ebbero mai nè una licenza tecnica o ginnasiale, nè un titoloaccademico qualsiasi.L'Accademia di Copenaghen ha volutorompere la tradizione e giuocare il ternodella popolarità e della modernità organizzando, come è noto, i trionfi del dottor Cook e conferendo all'inaspettato scovritore del Polo Nord la laurea honoriscausa.E non poteva tornarle peggio.Pare accertato oramai che il dottorCook non sia stato mai al Polo Nord eneanche abbia mai scalato il Monte McKinley; che il re di Danimarca, l'Accamia e l'Università di Copenaghen sianostate la vittima improvvida ed incauta diuna burla atroce paradossale.E vero che l'Università di Copenaghendella facezia s'è rivalsa trasmettendo alMuseo Criminale della capitale danese irapporti del dottor Cook, ma non rimanemeno sintomatico nè meno eloquente ilfatto che le accademie arcigne a Colombo, a Darwin, a Pasteur, a Spencer, aZola si aprono a due battenti quauflobussa alle loro sacre porte un ciarlatano !FRANCIA Ricordate il terribile in1910cendio del Bazar della Carità a Parigidodici anni or sono ? quando sulle damee sui bambini imploranti aiuto perdutamente i cavalieri del bon ton e della gardenia si facevano strada pazzi di viltà edi terrore coi gomiti coi pugni e collemazzate ? ed all' opera generosa del salvataggio non erano rimasti che pochi inservienti alla cui eroica abnegazione piùdi un' illustre dama più di un blasonatoerede dovettero la salvezza e la Vita ?Ora i giornali parigini annunziano cheuno di questi umili eroi si è suicidatoper la miseria, è che un altro ha dovutoda parecchi mesi chiedere ricovero adun ospizio di mendicità !Chissà quante nobili dame h.nno baciato piangendo le ruvide mani dei salvatori plebei pronti al sacrificio laddove glieredi di Orlando e di Bayardo si salvavano calpestando donne e bambini ! chissàquante hanno in quel parossismo di terrore di mortificazione e di strazio, giurato agli umili eroi che mai e poi maiavrebbero dimenticato che ad essi dovevano la vita ! 'Ma quell' incubo orrendo di fiamma dimorte e di mina è lontano dodici anninella memoria, e le belle duchesse obliose tornate coi blasonati paltonieri all' orgia consueta hanno da gran pezza dimenticato i plebei cui debbono la vita.E i plebei basiscono sulla soglia dell'ospizio l' ingratitudine delle illustri mondane, e gli impeti del ciiore generosoespiano col suicidio.Stati Uniti. "Sono stato soldato edho dovuto sberrettarmi dinnanzi ad uncencio sudicio, v'alia bandiera nazionale,sono tornato un uomo e non ò più che unabandiera: the itarless red banner!" labandiera rossa senza strisce nè stelle.L'oratore americano che in un comiziodell'I. W. of W. ha tenuto a Spokane,Wash., il proposito irriverente per labandiera della patria, guarda dalle .carceri repubblicane il sole a scacchi in attesa di giudizio.Quanti mesi di hard labor.gli infliggeranno perla profanazione in cotesta repubblica di linciatori e di ladri che nellabandiera della patria avvolgono religiosamente il capestro ed il palanchino ?fili sconforti e le speranzeDELL'AMICA DI FRANCISCO FERRERio-Due occhi neri, in 'orbite profondamente segnate di turchino, e, dagli cechi,su tutto il viso pallido, ovale, la luce diun sorriso. Quegli occhi esprimono oraun'indicibile dolcezza ed una tristezzasenza fine, onde ora è dolce ed ora è triste anche il sorriso. Così in un' alterna vicenda di speranze e di conforti, rivedo lasignora Soledad Villaf ranca, l'amica diFrancisco Ferrer y Guardia.Vi ho inseguita un po' per tutta laSpagna. le dicevo io, non sono ancoraventi giorni, a Barcellona da Barcellona a Teruel, da Teruel a . Valencia, e,finalmente vi ritrovo qui, donde sonopartito !Sorrise infantilmente..Dunque in Italia si conosce l'odissea-degli esuli di Teruel !Dopo breve silenzio, io interrogai :Ed ora che pensate di fare ?Ebbe un brivido per tutta la bella persona ed il suo sorriso mi parve, anzi chetriste, ironico., E che cosa potrei fare, ora che nonho più lui ? Io seguirò fino alla morte eda qualunque costo la via ch'egli m'hatracciata.Con ugual impeto di sincerità, pensavo, questa donna deve aver parlato davanti ai -giurati di Madrid, quando, inuno scoppio di disperata passione, orizNicm. 2zontatasi superbamente in mezzo al pretorio, affermava con le sue esili labbra difiamma, sopra tutte le leggi, quella dell'amore : '"Signori, io l'amo tanto quest'uomo,io l'amo tanto !" sì che molti credonoancora oggi che quei discendenti degliantichi idalghi cavallereschi e nobili, assolvessero il Ferrer per rendere omaggionon solo alla giustizia, ma anche allabellezza.IN ESILIO.E, forse, Ella, col suo sguardo indovino, seguiva il corso de miei pensieri,pèrchè,x torcendosi le mani in grembo,prese a dire: .Se fossi stata qui io, ' no, non l'avrebbero ucciso !..,... Ma essi lo sapevanoe m'han condotta via con il fratello, làcognata e perfino la nipotina di lui, e colLitran, col Baillori, col Lorenzo con tuttigli impiegati della Libreria che avrebbero provata la sua innocenza !... Il Ferrer,vedete davanti i tumulti, fu, il primogiorno (26 luglio) a Bàrcellona per occuparsi delle faccende della sua Libreria, ilsecondo ed ilterzo (2 e 28) al Mas Germinai. Ma avevano giurato , di perderloe, con testimonianze compre ed estorte,ci sono riusciti ! Cominciarono a spargere attorno calunnie odiose e"4a prima diqueste ci raggiunse, lassù, nel nostro eremo, la mattina del 29. Allora io supplicai il Ferrer che si nascondesse e vinsi,con le mie preghiere, la sua riluttanza.Sì, fui io, fui io, presaga di quanto - stava per accadere, che lo indussi a mettersial sicuro. E non m'ingannavo. Il diecidi agosto venne la polizia a perquisire lacasa. Non trovò nulla; ma se io non fossistata con gli occhi aperti, fin d'allora sisarebbero certamente scoperti i famosiproclami anarchici che non c'erano! Appunto per aver sventato un tentativo difalso della polizia, che voleva leggere atutti i costi le sillabe mu (abbreviativomuoiamo) vicino alla parola militari, inuna chiave del tempo di Lerroux, fu,fin da quel momento, segnata la nostrasorte. Dopo alcuni giorni, ci presero e cimandarono in esilio, prima ad Alcaniz,poi, 'perchè quella popolazione sobillatadal prete non ci volle, a Teruel, in Aragona ! Eravamo cirque donne, tre vecchied una bambina ! : una povera caróva-da di zingari !... e ci trascinarono da unborgo all'altro con la morte nel cuore !Meutr'essa parlava, in una breve edumile stanza da lettoi per l'angusto corridoio dal quale si vedeva la cucina, eraun brulichio d'uomini, di donne e dibimbi. Di tanto in tanto, qualcuno bussava di fuori, alla porta, e allora, fra quelbrulichìo oscuro, era un scoppiar di saluti affettuosi, ma tristi, nella loro brevità. Io avevo come l'illusione d'essersotto coperta a bordo di una nave chestesse per salpare... Ed ella ripeteva :Una povera carovana di zingari !.....Mia madre, Donna Josef a Los Arcosa proseguì Soledad ci sostituì'al Mass Germinai che fu perquisito ancora tre vòlte !Senza alcun risultato ?Sfido io ! Avevo distrutto tutte lecarte, anche le più insignificanti, bensapendo di che cosa è capace la poliziaspagnuola ! Solamente più tardi, alla vigilia del processo, si seppe dai giornaliche s'erano uniti all'incartamento delprocesso un proclama ed una circolare,scritti a macchina, badate, ma (quandosi dice il caso) con due correzioni che,per altro,, due periti d'accusa non Osarono affermare fossero di pugno del Ferrer. Quei documenti sono una mostruosità : il grottesco vi si accoppia al tragico !...... Ma donde erano usciti idue proclami ? Non certo dalla perquisizione ;tanto è vero che mia madre, la qualeaveva firmato gli inventarli delle carte sequestrate, senza sentirne parlare, 350c69d7ab


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...

Members

Group Page: Groups_SingleGroup
bottom of page